• Home

Astrattismo al femminile

Galleria Aperta Liceo Artistico.

Docente Rosanna Mutinelli, classe 5L,

a cura della Docente Barbara d’Aumiller

 

Il lato meno noto e per certi versi ancora oscuro dell’arte del Novecento europeo è la corrente Astratta, ancora più sorprendente perché declinata al femminile e di cui poco si è parlato sinora in Europa.

Solitamente attribuita a Wassily Kandinsky, la paternità dell’astrattismo necessita di riletture e di un cambio di prospettiva. In un’epoca in cui la scena artistica femminile moderna muoveva i suoi primi passi, all’artista Hilma af Klint si deve la maternità dell’arte astratta, all’interno di un percorso che è partito dalla rigida Inghilterra vittoriana ed è giunto sino alla Svizzera. Una ricerca che ha aperto le porte dell’Astrattismo anche alle nuove generazioni di donne.

Nonostante alcuni aspetti concettuali in comune con Kandinskij, il percorso seguito dalle autrici (alunne di 5aL Figurativo coordinate dalla prof.ssa Rosanna Mutinelli) è stato in gran parte autonomo. Sin dal titolo dell’esposizione si comprende la particolarità delle artiste esposte, che si possono considerare catalizzatrici di una particolare energia tradotta in pittura; per certi versi una ricerca di comunicazione con le anime dell’aldilà, in altre un tentativo di lanciare un messaggio di armonia fra l’umanità e la natura, la Terra e il Cielo, manifestando la voglia di salvare l’umanità dalla crisi morale e spirituale. Follia, suggestione, utopia? Il risultato, in ogni caso, è un percorso artistico particolare che, se riscoperto con attenzione, può riservare delle sorprese.

Inaugurazione 19 dicembre 2018

 


 

19 dicembre 2018 - 12 gennaio 2019
apertura: 10:30 – 20:00

 


 

Studenti della classe 5L

 


 

Docenti: Rosanna Mutinelli - A cura di Barbara D’Aumiller

 


 

Galleria Aperta Verona

 

FOTO