Monumento ai caduti nella lotta alla mafia

Docenti coinvolti:  Alberta Bartoli, Daniela Bressanelli, Lina Costantini, Luigi fattori, Livio Righetti e Massimo Righetti.
Classi coinvolte: 3F, 5F, 5H
Partner esterni coinvolti: La Regione Veneto, l’ Associazione  “Avviso Pubblico”

La Regione Veneto, in occasione della Giornata dedicata alla Memoria delle vittime innocenti di ma a, ha dato una possibile risposta a questa domanda, coinvolgendo le scuole del secondo grado nella realizzazione di progetti ed attività di prevenzione delle ma e e della corruzione.

Le classi 3F e 5F dell’indirizzo di Architettura e Ambiente del Liceo Artistico, in collaborazione con l’Associazione “Avviso pubblico”, hanno partecipato all’evento organizzato il 21 marzo 2017 presso il Teatro Comunale di Vicenza con quattro progetti nalizzati alla realizzazione di un monumento in commemorazione delle vittime innocenti di ma a, tra le quali si ricordano Emanuela Loi, agente di Polizia di Stato, uccisa nella strage di Via d’Amelio, a Palermo, il 19 luglio 1992, Padre Pino Puglisi, parroco del quartiere Brancaccio di Palermo, ucciso il 15 settembre 1993, Federico Del Prete, sindacalista, ucciso a Casal di Principe (Caserta), il 18 gennaio 2002.

In un video, realizzato dalla classe 5H, è stato illustrato l’iter progettuale mediante studi con schizzi e bozzetti, tavole esecutive, plastico volumetrico, rendering. Gli alunni coinvolti sono stati Giorgio Longhi, Annaclara Luchesa, Giovanni Zamperlini, Linda Zenari, Jessica Biro, Ginevra Conchetto, Barbara Stizzoli, Pietro Tardiani.

I ragazzi, insieme ai docenti coinvolti e referenti del progetto, Alberta Bartoli, Daniela Bressanelli, Lina Costantini, Luigi Fattori, Massimo Girelli, Livio Righetti, hanno condiviso la fase concettuale, la ricerca di materiali e le fasi esecutive. Tra i dati da considerare nel progetto vi è stata anche l’individuazione degli spazi pubblici di alcune città venete presso cui collocare le opere commemorative progettate. L’esperienza è stata coinvolgente, perché ha permesso di mettere a fuoco idee e livelli diversi di competenze e promuovere una

creatività che nasce dal confronto di approcci nuovi ed originali.
Oltre al momento della produzione creativa, gli studenti hanno anche avuto l’occasione di approfondire, grazie agli esperti di “Avviso pubblico” e all’incontro di Vicenza, le conoscenze sull’origine della ma a, sul suo radicamento nel territorio, sulle azioni di contrasto che lo Stato attua fornendo, in tal modo, strumenti per discutere sui fatti di cronaca con una nuova consapevolezza. Il progetto si è concluso con l’allestimento di una mostra all’interno del nostro Istituto come testimonianza dell’impegno profuso dagli studenti in un percorso di cittadinanza attiva.

 

FOTO MOSTRA

ELABORATI

ALLEGATISize
An Adobe Acrobat file Cartiglio 2017-2.pdf Download Preceding File Preview in Google Docs Viewer 2 MB
An Adobe Acrobat file Pagina Articolo Cartiglio 2017-2.pdf Download Preceding File Preview in Google Docs Viewer 395.53 KB