• Home
  • Istituto
  • News
  • AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO AL CORSO SERALE INFORMAZIONI PER I DOCENTI E GLI ALUNNI

Inaugurazione della mostra “FLUXUS EXCERPTA” dalla collezione di Giammarino Battistella

Sabato 23 ottobre 2021 alle ore 10.30, nello spazio Galleria Aperta del nostro Liceo, si inaugura la mostra dal titolo “Fluxus Excerpta”, un’esposizione di alcune opere della collezione di Giammarino Battistella a cura della prof.ssa Irene Danelli.

 

La studentessa Camilla Carli della classe 5 del Liceo Musicale Montanari di Verona esegue musiche di C. Salzedo (arpa), J. Cage (arpa), K. Stockhausen (flauto) e G. Chiari accompagnata dai docenti di arpa Giulia Rettore e di flauto Fabio Pupillo.

 

L'esposizione inizia lunedì 18 ottobre e prosegue fino a sabato 30 ottobre 2021 dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 18:00, il sabato dalle ore 08:00 alle ore 13:00.

 

Fluxus Excerpta

Giammarino Battistella concede alla Galleria Aperta del Liceo Artistico di Verona alcuni excerpta, quadri e dettagli spesso fotografici come documentazione di un’attività che ha coinvolto Verona attorno agli anni ’70, grazie all’interessamento di F. Conz, attraverso l’esperienza tedesca. Il movimento Fluxus si è costituito nel 1962, sebbene fosse attivo dagli anni ’50, attraverso artisti di diverse nazionalità che si sono riconosciuti nell’indirizzo intellettuale di G. Maciunas, promotore della rivista “ccV TRE”, pubblicata a New York tra il 1955 e il 1970. Si tratta dell’adesione di musicisti e artefici, che cercavano forme d’arte alternative allo status quo, con l’obiettivo di scardinare i linguaggi comuni, operando nel “flusso” di una vita quotidiana altra, assolutamente gestuale, folle, gratuita, azzerante e in divenire, la quale trova ancora espressione in alcuni happenings e performances. La critica ritiene Fluxus l’ultima avanguardia storica del ‘900, benché esso abbia modelli culturali affini al Dadaismo, al Surrealismo e al Futurismo. G. Brecht, J. Beuys, Y. Ono sono ancora alcuni fra i nomi di coloro che hanno aderito al movimento e di cui Battistella ha importanti testimonianze vissute o comprese.

a cura di Irene Danelli

 

Il collezionista

 

Giammarino Battistella colleziona, nei pressi di Verona, una sorta di “sacrario” personale, dove si possono rintracciare opere straordinarie contemporanee, tra cui emergono documenti Fluxus: dipinti, fotografie, pezzi di difficile codificazione. J. Cage, S. Bussotti, G. Chiari, compositori vicini alla dodecafonia di A. Schönberg, lasciano impronte visive, che Battistella conserva, fra le altre, con cura e profondo entusiasmo. Gli artisti hanno frequentato la sua casa, ricca di memoria.

 

Galleria Aperta Liceo Artistico

Referente prof. Massimo Girelli